Questo sito web usa i cookie

Il sito 2000sub.org utilizza cookie, anche di terze parti. Cliccando su Accetto o continuando la navigazione nel sito acconsenti all'uso di questi cookies.
Accetto
Informazioni

Immersione sul relitto Quintino Sella, giugno 2020

Video di Michele Salvò

Il Quintino Sella è stato un Cacciatorpediniere italiano. Costruito presso i Cantieri Pattison di Napoli nel 1922, fu consegnato alla Regia Marina il 25 marzo 1926. Impiegato come nave veloce, con compiti di esplorazione e scorta a unità maggiori compì gloriosamente 116 missioni di guerra fino ad affondare per un tragico destino l’11 Settembre 1943.

Rientrato a Venezia per lavori, alla notizia dell'armistizio l'equipaggio del Sella e i militari che in quei giorni si trovavano a Venezia, decidono di fuggire per raggiungere il comando alleato a Brindisi. A 12 miglia dalla costa veneziana furono attaccati da una motosilurante tedesca che si era tenuta nascosta dietro la sagoma di un mercantile transitante nella zona.

Partono due siluri. Il primo colpisce il caccia sotto il ponte di comando; il secondo, la sala macchine sotto il fumaiolo. L'esplosione squarcia la nave in due tronconi.

Il mare è ricoperto di rottami, nafta e corpi senza vita. Il resto della nave prosegue la sua corsa ancora per un centinaio di metri e affonda subito dopo. Nell’affondamento perdono la vita 27 marinai ed un numero imprecisato di civili, probabilmente più di 200 persone.

Attrezzatura subacquea